Grande Nudo Experience: bibliotour

marzo 22, 2017 / Eventi, Incontri con l'autore, Libri, Senza categoria

Parte il tour di presentazione del libro Grande nudo di Gianni Tetti, che si prepara a vivere un nuovo intrigante viaggio fra gli scaffali delle biblioteche della Sardegna. “Grande nudo Experience bibliotour” vuole essere soprattutto questo: un viaggio dentro e attorno a un mondo, a partire da quando le sue fondamenta erano ancora pagine bianche che sono state poi progressivamente riempite dal vento.

Il calendario degli incontri vede protagoniste molte delle biblioteche gestite dalla cooperativa Comes. Ecco a voi il programma completo:


Osilo giovedì 23 marzo

Usini venerdì 31 marzo

Escolca giovedì 6 aprile

Settimo San Pietro venerdì 7 aprile

Tissi venerdì 14 aprile

Ossi giovedì 20 aprile

Bulzi giovedì 27 aprile

Sorso venerdì 28 aprile

Sennori venerdì 5 maggio

Gergei giovedì 11 maggio

Genoni venerdì 12 maggio

Sadali giovedì 18 maggio

Uri giovedì 25 maggio

Putifigari giovedì 1 giugno


 

Grande nudo

Grande nudo, un libro Neo edizioni, è il terzo romanzo pubblicato dallo scrittore sassarese Gianni Tetti, un autore che scava sotto la pelle e punta dritto all’emozione del lettore: emozione intensa, scomoda, forte pressante e viva.

Grande Nudo è l’ultimo romanzo della “trilogia del vento” che comprende I Cani là fuori (2009) e Mette Pioggia (2014), il libro più oscuro, spietato e conturbante di Gianni Tetti.

Grande Nudo è l’opportunità offerta a chi legge di guardarsi in uno specchio deformante; uno specchio capace però di restituire indietro l’immagine di una nudità primordiale, che stordisce.

Grande Nudo è la narrazione di un’umanità senza scampo, preda di se stessa. C’è una riscossa degli ultimi che parte da una Sardegna infetta, isola/mondo in cui i cani governano e un pescatore affetto dal morbo guida un’orda stracciata verso la terra promessa. C’è un finale imprevedibile, ci sono colpi di scena, c’è un’avventura vissuta da personaggi che non si dimenticano. Ci sono carestie e vendetta e non c’è scampo agli attentati che si susseguono in città, non c’è rimedio ai fondamentalismi, non c’è salvezza dalle nubi tossiche, non c’è alcuna speranza nella misericordia umana. C’è però una possibilità, una sola. È scritta nel vento e porta un nome: Maria.

Gianni Tetti

Nato a Sassari. Vive a Sassari. Si occupa di cinema e letteratura. Ha scritto e diretto il documentario Un passo dietro l’altro, è sceneggiatore di SaGràscia e ha collaborato alla sceneggiatura di Perfidia, film diretti entrambi dal regista  Bonifacio Angius. I suoi racconti sono stati pubblicati su numerose riviste (Frigidaire, Il Male, Atti impuri) e in diverse antologie. Per Neo Edizioni ha pubblicato I cani là fuori (2009) e Mette pioggia (2014). Due anni fa è stato inserito da Mucchio Selvaggio fra i cinque scrittori più interessanti del panorama italiano ed è stato recensito dalle più importanti riviste di settore.